Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
15 Settembre 2019 |

News 14 Aprile 2016

Civico 10: “Non si parla più dei problemi del Paese”

Per il movimento si impazza solo per il toto-elezioni e la maggioranza ha smesso di cercare delle soluzioni per l’economia del Titano

"Mentre la maggior parte dei problemi che da anni tengono bloccato il Paese e la sua economia sono ancora al loro posto, le forze di maggioranza sembrano più interessate a rilasciare interviste, a fare convegni o feste, ad autoincensare i propri percorsi politici, più che a risolvere i problemi" questa è l’analisi del movimento Civico 10 sulla politica delle ultime settimane.

"E’ ormai evidente che nel Paese impazzi il "toto-elezioni" e che la preoccupazione più grande di chi si trova al governo è se si andrà ad elezioni poco dopo il referendum del 15 maggio oppure alla scadenza naturale della legislatura. La cosa incredibile è che in mezzo a tutte queste discussioni, da mesi ormai non si parla più dei problemi del Paese. La maggioranza ha smesso anche solo di far finta di cercare delle soluzioni, se non per la buffa questione dell’Iva/Igc che sta tenendo un po’ impegnato il dibattito ma che non convince nessuno, vista la grande divisione esistente in maggioranza sul tema". Per Civico 10 l’economia continua a boccheggiare e i nodi irrisolti sono troppi: si va da una burocrazia complessa, rapporti con l’Italia non ancora chiariti, a questo si aggiunge la tendenza degli ultimi anni: la voglia di cambiare le leggi ad ogni piè sospinto, che toglie qualsiasi certezza agli investitori. Recentemente un Decreto ha peggiorato la legge sullo sviluppo in una delle parti più interessanti, quella degli incentivi all’avvio di nuove imprese: bene, abbiamo avuto notizia che questa modifica ci sia costata il venir meno di alcune imprese che stavano aprendo, che non hanno più trovato le condizioni di vantaggio prima presenti e hanno optato per altri lidi. E’ ancora necessario, purtroppo, interfacciarsi con le Segreterie di Stato, andare ad elemosinare cose che dovrebbero essere scritte nelle leggi, fare convenzioni occupazionali di cui non ci sarebbe alcun bisogno se solo le norme fossero più chiare; andare a contrattare cose, quindi, che dovrebbero essere chiare e uguali per tutti. C10 conviene con qualche esponente di maggioranza, che lo ha sottolineato recentemente: il metodo di Governo non è assolutamente cambiato rispetto al passato. E i risultati dell’economia, l’asfissia in cui ancora ci troviamo, ne è la prova più lampante.

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI