Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
Mercoledì 25 Aprile 2018 |

News 12 Aprile 2016

Il segretario Morganti: “La scuola dell’oggi e del futuro deve fornire risposte convincenti”

Il segretario Morganti: “La scuola dell’oggi e del futuro deve fornire risposte convincenti”

Il segretario di Stato all’Istruzione e alla Cultura, Giuseppe Maria Morganti, è intervenuto ieri a Bruxelles alla Conferenza dei Ministri dell’Educazione del Consiglio d’Europa sul tema "Securing democracy through education".

Di seguito uno stralcio del suo intervento: "Essere cittadini significa assumere il sistema di regole e di comportamenti che rende possibile la convivenza civile, ma anche sviluppare quel senso delle radici e quella conoscenza della propria terra, della sua cultura e della sua storia che rendono possibile una partecipazione appassionata e responsabile allo sviluppo della propria comunità e del proprio territorio in una prospettiva di sostenibilità e di attenzione al futuro del mondo intero. I processi di mondializzazione, le migrazioni, le nuove tecnologie, l’idea della sicurezza, le problematiche ambientali e le crisi alimentari, stanno modificato irreversibilmente il contesto di vita dell’intera umanità. Questi processi aprono grandi opportunità, ma comportano elevati rischi di esclusione sociale e di deriva esistenziale dei soggetti in condizioni di maggior fragilità, rischiando di far chiudere in se stesse le società. Per questa ragione i mondi dell’educazione e della formazione devono riflettere su quali siano le competenze e le conoscenze necessarie ai cittadini e alle cittadine perché essi possano continuare a essere protagonisti, capaci di costruire un proprio progetto esistenziale e non invece subirlo rimanendone esclusi. Alla luce di queste riflessioni, San Marino ha introdotto nel mondo della scuola norme e metodi di inclusione molto determinati e sta affrontando la revisione dei curricoli scolastici proponendosi l’assunto che la scuola dell’oggi e del futuro debba fornire risposte convincenti ad alcuni problemi fondamentali quali la formazione, l’internazionalizzazione, il rapporto con il mondo del lavoro, l’inclusione ma soprattutto la costruzione di una cultura specifica di competenze di cittadinanza".

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI