Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
Giovedì 18 Ottobre 2018 |

News 05 Aprile 2016

Rosti: “Fiero di essere il Capitano di un Castello che, al momento del bisogno, risponde presente”

Rosti: “Fiero di essere il Capitano di un Castello che, al momento del bisogno, risponde presente”

Tutto è bene quel che finisce bene. Ma domenica sera nel Castello di Chiesanuova si sono vissuti senza dubbio attimi di paura. Una 61 enne di Chiesanuova ha allarmato tutta una comunità. La signora, uscita a piedi per una passeggiata e senza cellulare si è persa e ha faticato per tornare a casa, facendo preoccupare i famigliari e il castello. Dopo qualche ora, infatti, i parenti della signora, non vedendo tornare la donna, hanno dato l’allarme e hanno lanciato appelli sui social per la scomparsa della 61enne.

"Abbiamo vissuto momenti di angoscia – ammette il Capitano di Castello di Chiesanuova Marino Rosti (foto Rtv) - perché comunque la donna non si riusciva a trovare, la signora era andata a fare una passeggiata – prosegue Rosti - evidentemente ha avuto un malore poi è susseguito uno stato confusionale. Non siamo riusciti subito a capire dove si poteva trovare, anche perché il Castello di Chiesanuova è abbastanza vasto e dispersivo".

La Gendarmeria ha messo subito in campo i suoi uomini, allertando anche Polizia Civile e i Carabinieri oltre confine, nel timore che la donna avesse lasciato il territorio. Alla ricerche hanno partecipato anche molti abitanti del castello, dove la donna ha sempre vissuto e non solo, infatti il tam tam su Facebook da parte dei sammarinesi ha messo in moto anche gli abitanti degli altri castelli.

Anche il Capitano Marino Rosti era fra le persone che si sono messe sulle tracce della signora: "Appena sono stato informato dell’accaduto – spiega Rosti – ho iniziato le ricerche. C’è stata una grande disponibilità da parte degli abitanti del nostro castello e abbiamo avuto il sostegno e l’aiuto da parte di tante persone venute da fuori, dagli altri castelli. Tanti sono stati quindi i sammarinesi che hanno raccolto il messaggio".

Il capitano di Chiesanuova Rosti racconta poi gli attimi delle ricerche della donna in tutto il castello: "Sono partite le ricerche immediatamente – ribadisce - abbiamo circondato tutte le zone del Castello per cercare la signora. In ogni punto del castello ci siamo posizionati, con torce e fari delle auto per illuminare la zona che ognuno di noi copriva. Devo dire che non è stato facile".

Per fortuna poi la signora è tornata a casa dopo diverso tempo, intorno alle ore 23.00, in evidente stato confusionale. La 61enne è stata accolta dai famigliari che per precauzione l’hanno portata al Pronto Soccorso. Una notizia che ha fatto tirare un sospiro di sollievo non solo a Chiesanuova, dove c’è stato un vero e proprio comitato di benvenuto per la donna, ma tutta la Repubblica.

Il capitano di Castello di Chiesanuova Marino Rosti esprime un ringraziamento a tutti: "Sono fiero di essere capitano di una comunità che nel momento del bisogno dà il massimo. Ringrazio di cuore la Gendarmeria e tutti i cittadini che si sono messi sulle tracce della donna, ma nel complesso ringrazio i sammarinesi. E ancora: "Sono fiero del mio castello. È stata senza dubbio anche una manifestazione di solidarietà e affetto nei confronti della persona e della famiglia. Se dovesse mai arrivare una richiesta d’aiuto da parte di un altro castello – conclude il capitano di castello Marino Rosti - ci sarà, senza dubbio, sempre questa disponibilità".

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI