Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
Mercoledì 18 Ottobre 2017 |

News 03 Giugno 2016

La Cina è sempre più vicina con il parco tecnologico internazionale

Firmato ieri l’accordo con lo Huzhou: permetterà la collaborazione tra le imprese dei due Paesi. Arzilli: “Un’opportunità di sviluppo”

La Cina è sempre più vicina con il parco tecnologico internazionale

E’ stato siglato ieri a Huzou, in Cina, l’accordo tra il Techno Science Park San Marino-Italia e la Zona di sviluppo economico e tecnologico di Huzhou per la creazione del "Parco tecnologico internazionale Huzhou San Marino-Italia". La firma è avvenuta nel corso dei una cerimonia ufficiale alla quale hanno partecipato i rappresentanti istituzionali dei due paesi, nonché un folto pubblico di imprenditori. Madame Liang Limiang, vice governatore della provincia dello Zhejiang e il sindaco di Huzou Chen Weijun i padroni di casa dell’evento. Presenti per la Repubblica di San Marino il Segretario per l’Industria Marco Arzilli, il Direttore del Dipartimento Economia Nadia Lombardi e Davide Righi, responsabile dell’ufficio di rappresentanza di San Marino a Shanghai. Proprio grazie al lavoro di questo ufficio, fortemente voluto dalla Segretaria Industria, è stato possibile giungere a questa storica firma, che apre immense possibilità per il nostro paese. Questo il motivo della presenza di una folta delegazione di imprese sammarinesi e italiane, pronte ad investire nel Techno Science Park San Marino-Italia e usufruire delle possibilità date dall’accordo firmato ieri.

"Questo accordo – ha commentato Liang Limiang – deve essere un modello per i futuri accordi di cooperazione internazionale".

"Abbiamo scritto un nuovo capitolo nelle storiche relazioni con la Cina – ha dichiarato Arzilli – costruendo un po te per lo sviluppo economico delle due realtà, basato sull’innovazione, la ricerca e le nuove tecnologie. Una grande opportunità di sviluppo per San Marino".

In breve, l’accordo prevede una partnership che consentirà alle imprese insediate nel Techno Science Park San Marino-Italia di collaborare in modo sistematico con le imprese insediate a Huzhou e di utilizzare la Zona di sviluppo cinese come ‘porta’ d’ingresso per presentarsi su quel mercato. Potranno inoltre usufruire fisicamente degli spazi e dei servizi di Huzhou, per sviluppare nuovi progetti e portare avanti nuove ricerche. Allo stesso modo, le imprese insediate nella Zona di sviluppo economico e tecnologico cinese potranno, attraverso la partnership con la Techno Science Park San Marino- Italia, trovare nel nostro territorio una piattaforma per le imprese cinesi che vorranno entrare nei mercati europei, per investimenti, scambi commerciali, ricerca tecnologia e sviluppo principalmente nel settore della green economy.

"Huzhou – si legge nell’accordo – è stato uno dei più importanti nodi dell’antica rotta commerciale cinese, la via della seta. San Marino sta diventando il punto di collegamento per gli scambi economici e culturali sino-europei. Il Techno Science Park e la Zona di sviluppo di Huzhou si impegnano a trasformare il Parco tecnologico internazionale Huzhou San Marino-Italia in un Parco modello della nuova via della seta".

Cos’è HUZHOU - Huzou, non distante da Shanghai, si trova nella provincia dello Zehjiang, la regione più ricca della Cina, che produce il 15% del pil cinese contando solo il 3.5% della popolazione totale. A Huzhou ha sede una delle Zone di sviluppo economico e tecnologico nazionali, sulle quali il governo cinese investe proprio come poli di innovazione e sviluppo. In queste zone trovano sede numerose imprese tecnologiche internazionali e trovano impiego i giovani laureati cinesi, che negli ultimi anni si stanno sempre più specializzando nelle materie legate alla ricerca e all’innovazione (il governo cinese investe ogni anno il 4% del pil nella formazione e oggi in Cina ci sono alcune delle università più prestigiose del mondo). Il Parco di Huzhou, nato nel 1992, dal 2012 è diventata una delle Zone di sviluppo nazionali, uno degli snodi principali del paese in termini di innovazione e sviluppo: ha una superficie di 144 km2 e ospita più di 270 imprese che provengono da Stati Uniti, Canada, Australia, Italia, Danimarca, Corea del sud, Giappone eccetera e a breve anche da San Marino.

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI