Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
Venerdì 20 Ottobre 2017 |

News 31 Maggio 2016

L’Unione europea sanziona la Siria, perplesso il segretario Valentini

L’Unione europea sanziona la Siria, perplesso il segretario Valentini

L’Unione europea ha rinnovato nei giorni scorsi le sanzioni contro la Siria, provocando però pesanti sofferenze ad un Paese già in ginocchio. Non ascoltato quindi il grido d’aiuto lanciato da prestigiosi esponenti delle Chiese di Terra Santa, che chiedevano di rimuovere l’embargo.

San Marino Rtv spiega sul proprio portale web che le sanzioni comprendono, tra le altre cose, il congelamento dei beni siriani all’estero e il blocco alle transazioni bancarie; rendendo assai ardua l’attivazione di interventi umanitari e il ritorno in Patria dei profughi. Una decisione, quella dell’Ue, che ha suscitato perplessità pure a San Marino, anche se non è coinvolto dal provvedimento non essendo Stato comunitario.

"Abbiamo sempre ritenuto le sanzioni o gli embarghi una forma che ricade purtroppo negativamente sulla popolazione. - ha dichiarato ai microfoni di San Marino Rtv il segretario di Stato agli Affari Esteri, Pasquale Valentini -. In questo caso siamo preoccupati ancora maggiormente perchè sappiamo l’applicazione delle sanzioni sta creando grossi problemi agli aiuti finanziari e ai soggetti lì presenti che cercano di garantire condizioni di vivibilità. Mi auguro che l’Unione europea, nella sua decisione, si ponga questo problema e veda come, all’interno dell’applicazione di queste sanzioni, sia possibile garantire con la circolazione di viveri, denaro e medicine che consentono a queste popolazioni di non dover fuggire".

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI