Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
Mercoledì 18 Ottobre 2017 |

News 22 Maggio 2016

Mancini lancia l’ultimatum al Tavolo riformista: “Serve un’alleanza con la Democrazia Cristiana”

Il capogruppo del Partito Socialista pretende chiarezza sugli accordi politici e detta la linea

Mancini lancia l’ultimatum al Tavolo riformista: “Serve un’alleanza con la Democrazia Cristiana”

È un momento caldo per il Partito Socialista, sia sotto il profilo strutturale (vedi le ultime autosospensioni di De Biagi e Bevitori da ogni incarico) ma anche sotto il profilo politico (Tavolo riformista). Di tutto questo ne abbiamo parlato con il capogruppo Alessandro Mancini che con determinazione chiarisce ancora una volta la prospettiva del suo partito: "Il Ps ha le idee chiare sulla politica delle alleanze. È arrivato il momento che questa chiarezza emerga anche nel Tavolo riformista. A nostro avviso – continua il capogruppo del Ps - è opportuno togliere il Paese dalle emergenze, e per farlo serve una grande alleanza con le forze politiche più rappresentative del paese". Mancini è chiaro nell’analisi e detta la linea: "E’ opportuno proporre – rimarca – un’alleanza con la Democrazia cristiana. Vorremmo capire se anche i soggetti seduti al Tavolo riformista, con i quali abbiamo condiviso le linee programmatiche, condividono questa posizione". E ancora: "Basta tentennamenti, le elezioni sono vicinissime, bisogna ragionare di alleanze e strategia in tempi molto celeri".

Poi il capogruppo Mancini torna sull’autosospensione da ogni incarico dal Ps dei due esponenti Bevitori e De Biagi: "Hanno posto questioni che conoscevo già – sottolinea – il rapporto con loro è ottimo; lunedì (domani ndr) verranno in Direzione e cercheremo assieme, da persone mature, di trovare una sintesi, un punto di incontro fra le nostre posizioni rispettando le scelte della maggioranza del partito".

Domani quindi sarà una direzione molto accesa? "Sarà una sessione fiume – ammette Mancini – i temi da affrontare sono tanti: Tavolo riformista in primis ma anche la riorganizzazione del partito: dovremo ragionare se è più opportuno procedere con un’assemblea o con un’assise congressuale".

Poi Mancini affronta il tema di Augusto Casali che sembra riavvicinarsi al Ps: "Attualmente è un consigliere indipendente all’interno del gruppo consiliare socialista ma non è iscritto al Partito e non fa parte del partito. I rapporti sono migliorati e il confronto è quotidiano".

Infine il capogruppo del Ps, attraverso una nota personale, evidenzia alcune incongruenze nella proposta lanciata da Lab Dem: "Apprendo con piacere che Simone Celli, ricordi ancora le idee del Partito Socialista, in particolare mi riferisco alla possibilità di intestare immobili ai non residenti, proposta portata avanti dal mio gruppo Consigliare anche nell’ultima legge di bilancio con uno specifico emendamento di un provvedimento straordinario della durata di un anno che delegava il Consiglio dei XII ad autorizzare l’intestazione degli immobili anche alle persone fisiche non residenti con la sola concessione del permesso di dimora senza che ciò costituisse al titolo alcuno ai fini del rilascio di permessi di soggiorno o residenza, emendamento che monopolizzò per molte ore il dibattito, con interventi molto duri di netta contrarietà di altre forze politiche in particolare di Sinistra Unita. Recentemente Celli con la sua Labdem – conclude la nota di Mancini - è confluito in Sinistra Unita pertanto sarebbe molto interessante sapere se anche su questo tema Sinistra Unita ha cambiato radicalmente opinione e quindi è pronta sostenere questo provvedimento".

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI