Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
Lunedì 20 Novembre 2017 |

Sport 12 Maggio 2016

Gai è entusiasta del Tre Penne:“Una dimostrazione di forza”

Il tecnico Protti sorride: “Contro la Fiorita ho rivisto la squadra che conosco”

Gai è entusiasta del Tre Penne:“Una dimostrazione di forza”

La rivincita è servita. Il Tre Penne ha battuto la Fiorita, che in Coppa Titano aveva eliminato la squadra di Città, e ha strappato il pass per la prima semifinale. "L’importante era vincere e noi ci siamo riusciti. Tutto il resto non conta". Parole e musica di Nicola Gai, uno dei grandi protagonisti della stagione del Tre Penne, che adesso non si vuole proprio fermare, come succede in campo: "E’ stato decisivo l’approccio - spiega l’ex giocatore della Paganese - poi siamo riusciti a sbloccare presto la partita e a dominare fino alla fine. Peccato solo non essere riusciti a realizzare la terza rete, altrimenti avremmo chiuso la gara in anticipo". Per Gai, dopo l’eliminazione in Coppa Titano, serviva una risposta come quella di martedì sera: "E’ stata una dimostrazione di forza, volevamo a tutti i costi vincere, ben sapendo che in caso di ko saremmo stati ancora in gioco, perchè dovevamo riprendere fiducia e morale dopo l’eliminazione in Coppa. Arrivare in semifinale direttamente, dopo solo una partita, è un grandissimo risultato e ora cercheremo di ripeterci contro la Folgore, anche se ci aspetta un’altra sfida durissima". Gai chiude facendo un breve focus sulla sua prima stagione sul Titano: "pensano di trovare più difficoltà. la prima parte del campionato mi è servita per ritrovare una condizione accettabile, ora sto bene e voglio arrivare in fondo. La squadra lo merita".

APPLAUSI Anche il tecnico Marco Protti viaggia sulla stessa frequenza d’onda del suo giocatore e conferma: "Ho rivisto il Tre Penne che ho imparato a conoscere durante la prima fase di campionato. La partita strana era stata quella di Coppa, che purtroppo abbiamo perso perchè non siamo riusciti ad essere brillanti come martedì sera. La Fiorita non aveva due giocatori fondamentali come Selva e Marco Martini, come no, ma anche noi nella semifinale di Coppa Titano contro di loro avevamo parecchie assenze. Di fronte ho visto comunque due squadre fortissime che potrebbero anche ritrovarsi più avanti, chissà". Ora il prossimo ostacolo del Tre Penne si chiama Folgore: "Sarà un’altra rivincita, ma questa volta per loro, visto che li abbiamo eliminati nei quarti di Coppa. Avranno il dente avvelenato, ma è soprattutto la loro forza e la loro qualità che peseranno in campo".

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI