Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
Venerdì 20 Ottobre 2017 |

Sport 08 Maggio 2016

Il Tre Fiori sposa la finale Canini: “Non ci vogliamo fermare”

Mercoledì sera ci si gioca il campionato con il Domagnano: “Noi siamo favoriti sulla carta ma sarà durissima”

Il Tre Fiori sposa la finale Canini: “Non ci vogliamo fermare”

di STIVEN CIACCI

 

Non c’è sempre bisogno dell’epica per dare una lezione di calcio: il Tre Fiori si riporta per il secondo anno consecutivo in finale di campionato sammarinese di Futsal spegnendo di fatto le ambizioni del Murata.

Nella seconda semifinale, il Tre Fiori ha battuto i bianconeri per 3 a 0, grazie ai goal di Andrea Capicchioni, Michele Longoni e il portiere Mattia Protti. Non è mai facile arrivare all’ultimo atto di una competizione: ci vuole determinazione, mentalità e sacrificio. Il Tre Fiori anche in questa stagione sarà lì a giocarsi il campionato. Molti si chiedono: sarà questo l’anno buono? Beh, staremo a vedere. Spera di alzare la Coppa senza dubbio il ds Matteo Canini che parla con noi della gara con il Murata, della stagione e anche dell’avversario che troverà in finale.

Matteo, partiamo subito da questa finale: è la seconda raggiunta in due anni. State facendo qualcosa di incredibile come società. Ora bisogna mettere la ciliegina.

"Sì è la seconda finale di campionato raggiunta per il secondo anno consecutivo, e di sicuro i miglioramenti societari, frutto di un progetto ambizioso nato in collaborazione con i dirigenti del calcio a 11, hanno dato risultati sorprendenti. Abbiamo voluto creare, per i giocatori del Tre Fiori Futsal, un ambiente dove poter lavorare in modo serio, con una programmazione mirata e quel pizzico di serietà in più rispetto agli anni precedenti, il tutto legato al pregevole lavoro del nostro direttore d’orchestra, nonché nostro mister Spada Massimiliano, che ha saputo amalgamare nel migliore dei modi le potenzialità individuali del gruppo."

Veniamo sulla gara con il Murata, che match è stato?

"E’ un avversario che conosciamo molto bene, hanno un gruppo solido e collaudato e con l’innesto di Carlo Valentini, giocatore che non ha di certo bisogno di presentazioni, hanno fatto un salto di qualità ed imprevedibilità. La partita, come era auspicabile, vista anche la posta in palio, è stata molto tirata e maschia, lo testimonia il fatto che nel secondo tempo siamo andati due volte sul dischetto del tiro libero, e loro hanno avuto, se non sbaglio, 3 cartellini gialli, di cui 2 costati l’espulsione del loro capitano Casadei."

Il risultato è stato netto.

"Risultato netto ma beffardo, perché la partita è rimasta sull’esiguo vantaggio di 1 gol per quasi tutto il tempo, poi negli ultimi minuti siamo riusciti a sfruttare gli spazi che ci concedevano nel tentativo di recuperare il risultato".

Quando vi siete affrontati con i bianconeri nella prima gara dei playoff, la partita è stata tirata: questa volta l’avete interpretata meglio?

"Di sicuro l’approccio mentale con cui abbiamo affrontato questa seconda sfida è stato fondamentale, abbiamo preparato la partita con buona determinazione ed abbiamo avuto quel pizzico di fortuna nel riuscire ad andare in vantaggio, perché loro sono una squadra che se devono condurre diventano quasi inespugnabili, non a caso hanno chiuso la regular season con la miglior difesa, ma se devono rincorrere diventano pericolosamente vulnerabili."

Si aspettava di poter arrivare nuovamente in finale a inizio anno?

"Le aspettative erano alte, visto anche l’amaro in bocca lasciato dalle due finali perse lo scorso anno, ma a campionato iniziato mi sono subito reso conto che quest’anno non ci avrebbe regalato niente nessuno, infatti abbiamo fatto solo 3 punti nelle prime 3 giornate. Abbiamo fatto un cammino simile alla Juventus di Massimiliano Allegri, infatti dopo la sconfitta subita con il Fiorentino nel girone di andata, abbiamo inanellato 14 vittorie consecutive, che ci hanno fruttato l’acceso ai Playoff ed il primo posto nel girone."

Qual è la vostra forza?

"La determinazione nel raggiungimento degli obiettivi prefissati ed un grande ed affiatato gruppo di giocatori."

Ora affronterete il Domagnano, cosa teme di loro?

"Sappiamo di essere i favoriti sulla carta, ma sarà una partita da prendere con le molle, perché quello che invidio al Domagnano Futsal è indubbiamente il ritmo e l’aggressività che riescono ad imprimere alla gara fin dai minuti iniziali."

Si aspettava il Domagnano in finale?

"Ad essere sincero no, sapevo che avevano lavorato molto bene tutto il periodo precedente al campionato, con abbondante anticipo rispetto a tutte le altre squadre, e che si sarebbero levati grandi soddisfazioni, ma addirittura ritrovarmeli in finale non me lo sarei mai aspettato".

C’è un giocatore in particolare che vi fa più paura?

"Forse non hanno un vero e proprio top player, l’unico che ha ottime doti e grandi margini di miglioramento è il giovanissimo Paolo Casadei, che se non sbaglio è il loro giocatore più prolifico, ma in generale hanno tutti giocatori votati al sacrificio, ed è proprio quella l’arma che li ha portati fino alla meritata finale di campionato."

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI