Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
Martedì 19 Febbraio 2019 |

News 05 Maggio 2016

Disabilità, la commissione sollecita il riconoscimento della libertà di scelta

Oggi in tutta Europa è la giornata per la vita indipendente delle persone con handicap

Disabilità, la commissione sollecita il riconoscimento della libertà di scelta

Si celebra oggi la Giornata europea per la vita indipendente delle persone con disabilità, un tema trattato troppo poco sul Titano e per questo la Commissione sammarinese disabilità per l’attuazione della Convenzione delle Nazioni Unite si assume il dovere di iniziare a parlarne per sensibilizzare le persone.

"Poter decidere di esprimersi e di agire, poter scegliere il proprio stile di vita, i propri fini e le maniere in cui realizzarli, è la condizione minima, ma basilare, per cui un essere umano possa dirsi libero - si legge in una nota -. Per le persone con disabilità la libertà di scelta è il diritto di poter vivere proprio come chiunque altro, con la possibilità di prendere decisioni riguardanti la propria vita e le proprie attività, con le sole limitazioni che hanno le persone senza disabilità. È il diritto all’autodeterminazione della propria esistenza per affrontare e controllare in prima persona, senza essere obbligati ad accettare decisioni esterne prese unilateralmente da altri, il proprio quotidiano e il proprio futuro. In definitiva, è la libertà alla vita indipendente, nonostante la disabilità".

Ogni società, che pretende di essere una democrazia e che rispetta i diritti umani, secondo la Commissione sammarinese disabilità per l’attuazione della Convenzione Onu, "deve estendere questi diritti a tutti i suoi cittadini".

Vivere indipendentemente rappresenta infatti "la nuova frontiera da cui le politiche sociali dovrebbero partire, per riconoscere alle persone con disabilità il diritto di vivere come tutti gli altri, liberamente". Inoltre

Fondamentale è "poter usufruire di percorsi riabilitativi che possano avviare processi attraverso i quali mettere in condizione le persone con disabilità di raggiungere il loro livello funzionale ottimale, sia fisico che intellettuale, sensoriale e sociale, fornendo loro gli strumenti per cambiare le proprie vite attraverso l’acquisizione progressiva di un maggior grado di indipendenza".

Una delle chiavi per rompere la cultura del mero assistenzialismo è, come già avviene in altri Paesi, "una maggiore attenzione e uno stile di assistenza alla persona disabile che punti all’autogestione e autodeterminazione allo scopo di consentirle di esercitare le proprie libertà". Soltanto rispettando queste indicazioni "è possibile organizzare l’assistenza personale in modo che sia garantita la massima libertà di scelta". Per la Commissione sammarinese disabilità è "necessario cominciare dal rendere possibile a ogni singolo utilizzatore di questi servizi il poter scegliere: da chi farsi aiutare, come farsi aiutare, quando farsi aiutare".

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI