Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
16 Giugno 2019 |

Sport 25 Aprile 2016

Il San Marino vede il terzo posto poi viene raggiunto dal dischetto

La squadra di Medri deve accontentarsi di un punto che blinda comunque i playoff (1-1)

Il San Marino vede il terzo posto poi viene raggiunto dal dischetto

SAN MARINO: Dini; Menini, Bova, Bagatini, Paolini; Tola, Gambini (35’ st Giunchetti), Buonocunto; Baldazzi (48’ st Pierfederici), Olcese, Gagliardi (25’ st Magnanelli). All.: Medri.

FORLÌ: Merelli; Adobati, Cola, Vesi (31’ st Peluso), Lo Russo; Tentoni, Capellupo, Spinosa (14’ st Turchetta); Rrpaj, D’Appolonia (22’ st Personè), Nocciolini. All.: Gadda.

ARBITRO: Ceccon di Lovere.

RETI: 12’ pt Olcese, 44’ st Nocciolini (rig.).

AMMONITI: Bagatini, Gambini, Menini, Tentoni, Bova, Olcese, Capellupo.

SERRAVALLE - Per 89 minuti il San Marino ha sognato, poi è tornato improvvisamente sulla terra. Il big-match che metteva in palio il terzo posto contro il Forlì termina 1-1 e consente alla squadra di Filippo Medri di allungare la propria striscia positiva e di festeggiare la qualificazione matematica ai playoff, ma un po’ di amaro in bocca resta. Perchè, senza il rigore di Nocciolini a un minuto dal gong, oggi il San Marino sarebbe addirittura terzo con gli stessi punti del Folì ma davanti grazie agli scontri diretti. Dal piovoso pomeriggio di Serravalle, invece, arriva solo un punto comunque positivo per una squadra che continua ad aggiungere prestazioni importanti a un campionato indubbiamente positivo, che non terminerà tra due turni ma solo dopo gli spareggi.

ILLUSIONE Il Forlì comincia fortissimo e sembra in grado di sorprendere il San Marino ma è proprio la squadra biancazzurra a sbloccare il risultato dopo 12 minuti: sul gran tiro di Gagliardi è bravissimo Merelli ma la palla torna all’attaccante che appoggia al liberissimo Olcese, a sua volta lesto a firmare l’1-0 da due passi e a porta spalancata. Il gol che sblocca il risultato fa deflagrare la partita, che decolla nonostante la pioggia. Al 14’ Gagliardi sfiora il 2-0 d testa mentre al 20’ Rrapaj sfiora il palo con un gran tiro a giro che aveva fatto gridare al gol. Clamoroso, invece, al 40’ l’errore a porta praticamente vuota di Baldazzi: un eventuale raddoppio del San Marino avrebbe indiscutibilmente cambiato la gara.

BEFFA Nella ripresa il Forlì si butta avanti alla ricerda del pareggio e Dini è bravissimo al minuto 52 su Adobati. Dall’altra parte, invece, ci pensa il solito bomber Olcese a sfiorare il gol del raddoppio mettendo fuori non di molto. Il Forlì prova a tenere in mano il volante della partita, con la consapevolezza di non aver ormai nulla da perdere, mentre dall’altra parte c’è un San Marino che punge soprattutto in contropiede, provando a sfruttare gli spazi. A un paio di minuti dal termine, ecco l’episodio che riscrive il copione: Paolini atterra Turchetta per un rigore netto che Nocciolini trasforma. Finisce 1-1.

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI