Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
19 Maggio 2019 |

News 25 Aprile 2016

Servizi socio-educativi privati, lo Stato contribuirà alle spese di gestione

È previsto dal decreto delegato n. 24 del 3 marzo scorso che sarà a breve ratificato in Consiglio

Servizi socio-educativi privati, lo Stato contribuirà alle spese di gestione

Tra i decreti legge e i decreti delegati che saranno ratificati durante la sessione consiliare di fine aprile-inizio maggio, c’è anche il "Tariffe e criteri per il contributo dello Stato ai servizi socio-educativi privati accreditati".

Il decreto delegato n. 24 del 3 marzo scorso disciplina le modalità di applicazione delle risorse, di cui all’articolo 37 della Legge 22 dicembre 2015 n.189, nel contesto dei servizi socio-educativi per la Prima Infanzia erogati dalle strutture private accreditate di cui all’articolo 1 del decreto delegato 4 agosto 2008 n.115.

"L’esperienza di collaborazione tra servizio pubblico e strutture private - ha dichiarato nella relazione il segretario di Stato per l’Istruzione e la Cultura, Giuseppe Maria Morganti - ha permesso di definire con più chiarezza il ruolo del privato, di individuare un sistema efficace di relazioni e impegni reciproci (inclusi percorsi di formazione comune del personale dei servizi pubblici e delle strutture private) nonché gli strumenti operativi più adeguati per garantire il miglioramento costante della qualità dei servizi stessi".

VOLUME MASSIMO DI PRESTAZIONI - Il numero complessivo di posti convenzionabili nelle strutture private accreditate, per servizi rivolti a bambini di età compresa dai 12 ai 36 mesi, per l’anno 2016, è così stabilito: 13 posti nell’asilo nido e 53 posti negli spazi bambino.

TARIFFE APPLICABILI - Le tariffe massime applicabili dalle strutture private accreditate per l’erogazione dei servizi
socio-educativi convenzionati sono così determinate: asilo nido - euro 210 retta fissa mensile, euro 5,80 retta di frequenza giornaliera; spazi bambini - euro 147 retta fissa mensile, euro 5,80 retta di frequenza giornaliera.

CONTRIBUTO STATALE - In favore delle strutture private accreditate che erogano servizi socio-educativi convenzionati viene riconosciuto un contributo alle spese di gestione così

determinato: asilo nido - euro 598 per ogni posto bambino accreditato; spazi bambini - euro 478 per ogni posto bambino accreditato. Qualora i posti riservati dal Servizio Pubblico non venissero ricoperti, lo Stato erogherà il 50% del contributo mensile previsto. Il gestore della struttura privata accreditata può rimettere tali posti a gestione privata. In tal caso lo Stato interromperà l’erogazione del contributo. Ai sensi dell’articolo 37 della Legge n. 189/2015, con successivo decreto delegato, previa disponibilità delle risorse finanziarie di cui al comma precedente, potranno essere variati il volume massimo delle prestazioni accreditate, aggiornato l’ammontare del contributo nonché l’ammontare delle tariffe. Le modalità di erogazione dei suddetti contributi saranno definite nell’ambito della deliberazione del Congresso di Stato che autorizza la spesa in favore delle strutture private.

ACCORDI CONTRATTUALI - Il riconoscimento dei contributi, nonché l’applicazione delle condizioni, è subordinato alla sottoscrizione, da parte delle strutture private accreditate, dell’accordo contrattuale di cui all’articolo 5 del Decreto Delegato 4 agosto 2008 n.115. L’accordo è stipulato fra la struttura privata e il Congresso di Stato che, a tal fine, delega il segretario di Stato della competente segreteria.

ACCESSO NEI POSTI CONVENZIONATI - Gli aventi diritto ai posti convenzionati nelle strutture private accreditate sono individuati dal Servizio Pubblico secondo l’ordine delle graduatorie previste per lo stesso e secondo le modalità previste dall’articolo 32 del Regolamento Organizzativo Gestionale degli Asili Nido del 13 luglio 2007 n.6. I posti convenzionati che si renderanno liberi, per effetto di ritiri o ingressi degli attuali
titolari nella Scuola d’Infanzia, saranno assegnati attingendo dalla graduatoria del Servizio Pubblico in base all’ordine che dalla stessa si evince.

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI