Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
Giovedì 18 Ottobre 2018 |

Eventi, News 19 Aprile 2016

Grande successo per la Conferenza internazionale sulla viabilità antica

Grande successo per la Conferenza internazionale sulla viabilità antica

Pieno successo ha avuto la 3ª Conferenza internazionale sulla viabilità antica, svoltasi negli scorsi 14 e 15 aprile a San Marino e incentrata in due sessioni: "Le Antiche vie dell’Ambra: definizione dei tragitti con riferimento alle attuali Città" e "Le importanti vie commerciali del passato".

La manifestazione è stata organizzata dal Centro internazionale di ricerche Civia, in collaborazione con la segreteria di Stato alla Cultura, Università e Ricerca Scientifica. Analogamente agli anni precedenti vi è stata la partecipazione ai lavori, aperti dal segretario Giuseppe Maria Morganti, di eminenti relatori, convenuti a San Marino dai Paesi più lontani, quest’anno anche dal continente americano: basti citare Joan Markley Todd dalla San Josè University di Santa Clara in California e Graciela Gestoso Singer dell’Università Cattolica di Buenos Aires.

Nelle tre edizioni il Convegno sulla viabilità antica, che ha posto sul Titano al centro dell’attenzione internazionale non solo sotto l’aspetto culturale, ha visto succedersi i massimi esperti mondiali in rappresentanza di 30 Stati europei, degli Usa e dell’Argentina e ha acquistato grandi prestigio e risonanza nella Comunità scientifica internazionale, riconosciuto ormai come l’appuntamento di più alto livello nella materia, seguito con estremo interesse dalle maggiori istituzioni culturali e di numerose Nazioni e onorato dal patrocinio di 32 ambasciate di Stati esteri a Roma.

Quindi particolarmente significativo, riferisce il comitato organizzatore in una nota, è il fatto che un appuntamento eminentemente scientifico, sia pur del più alto livello, abbia assunto un esteso valore rappresentativo: l’internazionalizzazione della Repubblica di San Marino non può passare che dall’organizzazione e dalla strutturazione di questi grandi eventi, di chiara risonanza mondiale, che ben si adattano alla storia, allo spirito e all’immagine che San Marino ha avuto e che deve sempre più rafforzare nel mondo ed al ruolo che può in futuro assumere nella comunità degli Stati.

Sul piano scientifico tutti gli eminenti relatori stranieri hanno espresso, per ognuna delle tre le edizioni, lusinghieri giudizi sulla conduzione dei lavori e sulla qualità della manifestazione e il loro interesse a promuovere nei loro Paesi una delle prossime edizioni del Convegno sulla viabilità antica, a partire dai rappresentanti della Slovenia, della Polonia, della Lituania e della Slovacchia e della Russia. Al riguardo il Comitato scientifico del centro di ricerche Civia, che esprime compiacimento per la considerazione internazionale tributata, valuterà nelle prossime settimane l’autorevole proposta della città slovena di Novo Mesto per lo svolgimento dell’edizione 2017 in quello Stato, dando sempre più un carattere internazionale all’impegno del Centro.

Collateralmente al 3° Convegno sulla viabilità antica, ha avuto luogo la 1° Conferenza internazionale delle città sulle vie dell’Ambra, con i rappresentanti dei territori interessati da questa antica viabilità, fondamentale per la costituzione della comune identità dei popoli europei, con l’obiettivo di creare un sistema di promozione turistica degli oltre 4.500 siti fra Europa Asia e Africa e di elaborare specifici progetti internazionali, ponendo in atto una concreta sinergia fra cultura e sviluppo economico.

Gli obiettivi sono stati pienamente raggiunti: fra l’altro il Centro Civia ha presentato già assieme al Consiglio nazionale delle ricerche italiano un primo progetto europeo. Ai lavori svoltisi, lo scorso 16 aprile, anch’essi al Teatro Titano, hanno presenziato numerose autorità, anche di delegazioni straniere. Fra gli altri intervenuti, il segretario di Stato alla Cultura, Giuseppe Maria Morganti, gli onorevoli Tiziano Arlotti e Sergio Pizzolante della Camera dei Deputati italiana e il delegato del Ministro Dario Franceschini, MiBact, Paolo Piacentini, e Luigi Bubbico, delegato dei Comuni della Basilicata e della Calabria, hanno espresso pieno appoggio e coinvolgimento al progetto di valorizzazione dei siti e delle vie dell’Ambra. I rappresentanti di diversi Comuni Italiani, dal Veneto, all’Emilia Romagna, alla Toscana, alle Marche, alla Puglia, alla Basilicata, sino alla Calabria, oltrechè le delegazioni straniere di Slovenia (fra gli altri il sindaco di Novo Mesto, Gregor Macedoni), Ungheria, Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Russia hanno deciso di dare avvio a questo esteso processo di valorizzazione territoriale con la costituzione dell’Associazione internazionale delle vie dell’Ambra. L’adesione alla quale è in via di formalizzazione da parte di numerosi soggetti italiani (fra i quali i comuni di Rovigo, Concordia Sagittaria - Ve, Quarto D’Altino - Ve, Verucchio - Rn, Pesaro, Fano - Pu, Camerano - An, Belmonte Piceno - Fm, Montescaglioso - Mt, Aliano - Mt, Tursi - Mt, Armento - Pz, Chiaromonte - Pz, Guardia Perticara - Pz, Francavilla Marittima - Cs, Cerchiara - Cs, Villapiana - Cs) e in breve verrà espletata da numerosissimi soggetti italiani e stranieri. Il centro Civia, riconosciuto ormai come autorevole interlocutore dalle maggiori istituzioni culturali e scientifiche europee ed anche extraeuropee, tiene a sottolineare la sensibilità e l’appoggio della segreteria di Stato alla Cultura, delle altre istituzioni pubbliche e operatori privati, sia sammarinesi sia italiani, che hanno reso possibile anche quest’anno lo svolgimento di questo prestigioso appuntamento.

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI