Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Seguici su seguici su Facebook
Mercoledì 25 Aprile 2018 |

News 19 Aprile 2016

Ritorna “Nuova San Marino” per far rialzare il Paese

Presentato da Augusto ed Erik Casali, Epifanio Troina e Silvia Lazzari il nuovo laboratorio politico-culturale

Ritorna “Nuova San Marino” per far rialzare il Paese

Ritorna, nel quadro politico sammarinese, "Nuova San Marino" con l’obiettivo di dare inizio a una vera e propria rinascita del Paese attraverso proposte semplici ma pratiche, senza perdersi dietro alla teoria.

Augusto Casali ha infatti presentato ieri alla stampa, nella sede dell’Araba Fenice a Serravalle, il nuovo laboratorio politico-culturale di cui fanno parte anche Epifanio Troina, Silvia Lazzari ed Erik Casali, spiegandone le motivazioni, le finalità e la simbologia.

"Nell’ottobre del 2002 un piccolo nucleo di aderenti al Pss, preoccupati per la mancanza di trasparenza interna e per la linea di condotta assunta dalla dirigenza del partito, diede vita alla corrente ‘Nuova San Marino’ - ha asserito Augusto Casali che, salvo ripensamenti dell’ultima ora, potrebbe rientrare in Consiglio da indipendente-. Dopo mesi di scontri e polemiche, i componenti del piccolo nucleo di socialisti decisero di non partecipare al 39° congresso generale, trasformando poi la corrente nel Partito socialista Nuova San Marino. L’azione prodotta fu efficace e portò a dare vita, con altri fuoriusciti del Pss, nel 2005, al Nuovo partito socialista che, a sua volta, riuscì nel 2008, ad assumere responsabilità di governo, contribuendo non poco all’allineamento legislativo con la Comunità europea e internazionale. Fu anche protagonista nel 2012 della rinascita del Partito socialista a San Marino ma la cecità politica della segreteria del partito ha finito per vanificare la potenzialità straordinaria del Ps che avrebbe potuto costituire un punto di riferimento insostituibile se non fosse stato colpevolmente sacrificato".

Lo stesso Casali non ha poi risparmiato critiche nei confronti del governo, colpevole di aver causato tanti danni all’antica Repubblica e ai suoi cittadini: "L’attuale esecutivo e la maggioranza che lo sostiene appaiono inadeguati, impreparati e inermi davanti a eventi che ci stanno piombando addosso. La situazione è abbastanza drammatica: la burocrazia domani ormai la vita del Paese, ostacolando sia i cittadini che gli investitori; la disoccupazione è un fenomeno dalle proporzioni davvero molto preoccupanti; la politica estera di San Marino risulta impalpabile quando dovrebbe invece essere al servizio del Paese e il turismo versa in una crisi profonda a causa della perdita di 1,5 milioni di visitatori nel giro di 15 anni. Il governo si è particolarmente distinto per istituire balzelli e tasse a ogni livello riducendo la capacità di spesa di cittadini con conseguente contrazione dell’economia del Paese, inoltre la spending review che ha attuato è stata una palese presa in giro. Tutto ciò produce il danno peggiore nella cittadinanza perchè ingenera paura del futuro e toglie speranza soprattutto ai giovani". Augusto ed Erik Casali, Lazzari e Troina, valutando importante l’impegno di ognuno a favore di una vera ripresa del Paese, hanno dunque ritenuto utile ripristinare "San Marino Nuova" e impegnarsi, entro un mese, a presentare alla popolazione una serie di proposte che saranno successivamente messe a disposizione di coloro che hanno a cuore il futuro della Repubblica più antica del mondo.

Andrea Lattanzi

Stampa la pagina Invia ad un amico
L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Copia qui il codice Anti-Spam 

Informativa sulla privacy
Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili), La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da La Serenissima il giornale dei sammarinesi al fine di adempiere a Sue specifiche richieste.
I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.
Il conferimento dei dati ha natura facoltativa.
I dati non saranno oggetto di comunicazione e diffusione, e potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.
A norma dell'art. 7 del Codice, ha diritto di avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi; di ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione; di opporsi al trattamento per motivi legittimi.

* Campi richiesti
Seguici su seguici su Facebook
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI